Cantina Scacciadiavoli

Cantina Scacciadiavoli

http://www.scacciadiavoli.it/

Fondata nel 1884, Scacciadiavoli prese il nome da un esorcista che utilizzava il vino per i suoi rituali.
La tenuta di Scacciadiavoli è il risultato del sogno del Principe Ugo Boncompagni-Ludovisi di Piombino. Fu ideata come “stabilimento” del vino: un complesso enologico imponente e molto moderno per l’epoca.
Ora è di proprietà della famiglia Pambuffetti.
Al momento la dimensione aziendale è di Ha 130 di superficie di cui Ha 35 circa impiantati a vigneto.
I vigneti occupano vari versanti della collina nei comuni Montefalco, Gualdo Cattaneo e Giano dell’Umbria e i vini prodotti sono quelli tipici della denominazione “Montefalco

La cantina fu realizzata nella seconda metà del ‘ 800, quando il principe Boncompagni-Ludovisi lasciò Roma per dedicarsi alla produzione di vino.
Anche se la cantina non ha mai smesso di produrre vino, nel 2000 sono stati realizzati imponenti lavori di ristrutturazione, senza modificare la struttura originale, anzi preservando e conservando tutti gli antichi elementi strutturali ed architettonici e introducendo nuove tecnologie ed attrezzature moderne.
La cantina è appoggiata alla collina, con una struttura verticale su quattro livelli, di cui uno sotterraneo. La ricezione delle uve avviene al livello più alto (quota vigneto); si trasferisce poi l’uva al livello inferiore per gravità dove avviene la fermentazione. Al secondo piano vi sono quindi i serbatoi in Acciaio Inox e in legno per la vinificazione. Al piano terra si trovano tonneaux e botti grandi di legno per l’affinamento del Montefalco Rosso e nel sotterraneo c’è il parco barriques per l’affinamento del Montefalco Sagrantino Secco e Passito.

No Comments

Post A Comment