Rocca Maggiore di Assisi

Rocca Maggiore di Assisi

Domina la città ed è il monumento che dopo la Basilica del Santo si pone subito in evidenza all’occhio del visitatore che si avvicina ad Assisi. Dal suo piazzale si scorge il centro sottostante e si gode uno dei panorami migliori di tutta la Valle Spoletana. L’imponenza della costruzione si nota facendo una accurata visita esterna ed interna all’ex edificio militare. Di recente è stato restaurato e molte sale sono godibili nella sobrietà e nella imponenza delle strutture. Essa, in attesa di una definitiva destinazione, ospita frequentemente esposizioni e rassegne d’arte. Una prima fortezza doveva sorgere nei primi tempi antichi, in epoca Umbra; successivamente venne edificata una rocca della quale si hanno notizie sin dal 1174 e nella quale venne ospitato, bambino, Federico II di Svevia. La Rocca Maggiore è stata riedificata per volere del Cardinale Albornoz nella seconda metà del Trecento per dare un migliore assetto militare, con la costruzione di potenti contrafforti, allo stato del Pontefice. Successivamente la Rocca venne interessata da altri lavori, come il rafforzamento del Maschio alla fine del XIV secolo, la ristrutturazione della Torre dodecagonale più tardi. Quando il castello perse la sua funzione di
punto di difesa, iniziò il periodo di abbandono.

No Comments

Post A Comment